CHIARA CARDINALI

CURATRICE

PROGETTO BIANCO3

Il disegno del progetto Bianco3 é andare oltre la dicotomia tra gli spazi espositivi deputati all’arte privata, algidi e decontestualizzanti e gli spazi pubblici, predisposti a un’arte contingente al suo intorno. Non negare lo spazio espositivo chiuso, ma renderlo permeabile; allo stesso tempo rendere personalizzabile lo spazio pubblico. Rivendicare non tanto la natura dello spazio, quanto la sua capacità nel risaltare un’introspezione teorica e artistica e le relazioni che nascono spontaneamente dalla fruizione.

Bianco3 come contenitore di pensieri, possibilità, imprevisti.

Un progetto curatoriale che vuole essere aperto, senza limiti né temporali, né spaziali.

Un percorso teorico che si sviluppa poco a poco, attraverso collaborazioni con linguaggi, pratiche artistiche e spazi diversi.

La prima fase di Bianco3 si concretizza nella rassegna “Contaminazioni contemporanee”: un ciclo di mostre personali, con l’intenzione di presentare determinate riflessioni, collocarle e renderle fruibili contemporaneamente in diversi territori espositivi e relazionali. La rassegna è una proposta di interventi artistici contaminanti e contaminabili. La contaminazione a volte è ironica, a volte è critica, ma mai stridente. I messaggi che emergono possono essere frutto di intenti coraggiosi di rivendicazione e di riappropriazione, ma sono resi sempre all’interno di azioni garbate e calibrate. Per questo si parla di “gesti bianchi”: gesti artistici intelligentemente profondi, mai urlati, per dimostrare che la forma continua ad essere importante. 

 

 

  • Privacy Policy